Le sigle più belle delle serie tv

Posted on Posted in Articoli vari

C’è chi, mentre guarda una serie tv, nota l’alchimia tra i personaggi, le battute più belle, le scenografie. Poi ci sono altri che si fissano così tanto con le sigle da andare in paranoia. Io sono una di quelli.

Di solito chi vede le serie tv in streaming, per non perdere tempo, manda avanti le sigle perdendosi, spesso, immagini fantastiche e canzoni meravigliose che potrebbero diventare colonna sonora della propria vita. Un po’ come succede con me, che in playlist ormai ho solo le canzoni delle serie tv che più mi piacciono.

Ho deciso, quindi, di rendere giustizia alle sigle e mettere quelle che più mi piacciono in assoluto.

  • CHUCK

Ogni volta che arrivava il momento della sigla, io saltavo dal letto/divano/sedia e iniziavo a ballare sulla musichetta e osservavo quell’omino nero che saltava sui disegni degli attori principali. “Chuck” è stata una delle prime serie tv che ho visto e la sigla ha permesso che io me ne innamorassi ancora di più.

  • DA VINCI’S DEMONS

Ho conosciuto questa serie grazie a mio cugino, qualche mese fa. Ieri ho iniziato a vederlo e dire che mi sono innamorata solo della sigla è dire davvero molto poco. La sigla rappresenta tutto ciò che di bello ha questo show: a partire da Da Vinci stesso, dal modo affascinante in cui risolve le varie situazioni (mi ricorda un po’ Sherlock). Il soundtrack è qualcosa di eccezionale. Penso che quando si sceglie la canzone adatta, associata alle immagini giuste, lo show prenda tutto un altro sapore e questa serie ha tutte le carte in regola per essere un capolavoro.

  • HOW I MET YOUR MOTHER

Come detto anche nel mio ultimo articolo, dimenticare questa canzoncina è praticamente impossibile. Così com’è impossibile togliersi dalla mente la sequenza delle immagini che compongono la sigla.

  • MERLIN

“In a land of miss…” così iniziava ogni puntata di Merlin, una delle serie tv più belle che io abbia mai visto. Ogni volta che vedevo e vedo questa sigla mi spunta un sorriso da ebete e nel momento in cui la canzone arriva ai suoi picchi più alti, nasce in me una sensazione di orgoglio. Non so bene nemmeno perché, so solo che se dovessi scegliere una canzone da ascoltare quando faccio qualcosa di cui andarne fiera, è sicuramente questa.

  • NEW GIRL

Quando non conosci uno show e vedi una sigla del genere, ti senti bene e in pace con te stesso. Ecco perché reputo la sigla di New Girl una delle più belle. Era originale e diversa dal solito, a differenza della sigla della quarta stagione che ormai è senza personalità e carattere. Lo ammetto, da quando hanno cambiato sigla, ogni volta che arriva il suo momento vado avanti. Non accetto il cambiamento.

  • REIGN

Non so se essere più innamorata della canzone dei Lumineers. “Scotland” o delle immagini che compongono la sigla della prima stagione o quelle della seconda. Fatto sta che io di questa serie tv amo tutto, completamente tutto e la rivedrei mille volte ancora. “Scotland” è un misto di emozioni, così come lo show. Amo così tanto questa canzone da averla utilizzata come suoneria per il cellulare.

  • SLEEPY HOLLOW

Una sigla deve riuscire a incutere paura quando si vede e le canzoni devono essere adatte. È il caso di “Sleepy Hollow” che, con la sua colonna sonora, riesce a suggestionare lo spettatore (o almeno, a me è successo).

  • SUPERNATURAL

Si, lo so che questa sigla non ha nulla di particolare, che è solo il titolo della serie tv con diverso carattere ad ogni stagione. Ma è proprio questo il bello, il cambiamento e la semplicità. Molte volte cerco immagini dei cambiamenti dei caratteri di “Supernatural” e ogni volta ne resto affascinata (mi accontento con poco).

  • TEEN WOLF

Per ogni stagione, Teen Wolf ha avuto sigle diverse. La cosa uguale per ogni stagione era ed è la canzone. Un sound track che mette energia dalla prima nota. Insomma, quando ascolto questa canzone mi sento capace di fare qualsiasi cosa, qualsiasi.

  • THE BIG BANG THEORY

Sì, ok. Non capisco quello che viene detto nella sigla, ma dove trovate un altro intro come quello di TBBT?

  • THE FLASH

Ci sono alcuni intro che non hanno canzoni, solo la voce del protagonista che racconta la sua storia in breve. Ne è un esempio “The Flash”, in cui Barry Allen spiega com’è diventato Flash. Perché mi piace questa sigla? Perché la voce di Grant Gustin è qualcosa di sublime e poi perché il doppiatore di Barry, Alessandro Campaiola è uno dei miei doppiatori preferiti e sentire l’intro con la sua voce è non bellissimo, di più. Ho ascoltato così tanto Alessandro ripetere l’intro, che ormai l’ho imparato a memoria.

  • THE MUSKETEERS

Ci sono alcune canzoni di serie tv che ti riportano indietro nel tempo, come ad esempio la sigla de “The Musketeers” che riporta ogni volta ai tempi della Francia di Luigi XIII.

Insomma, sono più le volte in cui vedo le sigle, che la serie tv in generale. Le altre sigle non le ho inserite, non perché non mi piacciano, ma perché considero queste che ho inserito più interessanti e affascinanti. Voi siete ossessionati come me dalle sigle? Quali vi piacciono di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*