Justice League: recensione dell’ultimo Cinecomic DC

Posted on Posted in Film

Il 16 Novembre sono andata al cinema per vedere uno dei film più attesi dell’anno. Volevo che Justice League fosse presente sul mio blog, perché sentivo il forte bisogno di dire la mia! Quindi, dopo DUE SETTIMANE di attente riflessioni e mille commenti con le persone che hanno già visto il film, come me, ecco cosa ne penso del nuovo cinecomic DC.

Risultati immagini per justice league gifInnanzitutto, il film è ambientato dopo la morte di Superman e quindi dopo gli eventi di Batman v Superman: Dawn of Justice. Troviamo un Bruce Wayne che – dopo essere tornato sulla retta via e aver capito che non può fare tutto da solo – prova a mettere su una squadra di supereroi che possano aiutarlo contro Steppenwolf e i suoi parademoni. La squadra – rinominata Justice League – è composta da Batman (Bruce Wayne/Ben Affleck), Wonder Woman (Diana Prince/Gal Gadot), Flash (Barry Allen/Ezra Miller), Aquaman (Arthur Curry/Jason Momoa), Cyborg (Victore Stone/Ray Fisher).

Justice League è un buon film, che ha fatto il suo lavoro, divertendo e intrattenendo il pubblico per quasi due ore. Un film che – guarda un po’ il caso – è stato criticato da molti perché ormai più “commerciale” rispetto ai suoi predecessore. Su questo non posso non esserne d’accordo: Justice League è più conforme alle esigenze del pubblico, con un’atmosfera molto più leggera che intrattiene lo spettatore per due ore, senza però appesantirlo. I film precedenti, per quanto a me siano piaciuti, erano – passatemi l’espressione – più di nicchia. Ora invece la DC ha voluto raggiungere un più vasto consenso, rendendo i supereroi, le scene e la trama un po’ più morbidi.

Il risultato è stato buono, ma non eccezionale. Risultati immagini per justice league gifNeanche questa volta grideremo al capolavoro DC, però usciremo dal cinema decisamente più soddisfatti rispetto agli anni passati. Questa volta la trama è lineare e precisa, nonostante i mille tagli avvenuti nel post produzione. La storia non è stata bistrattata dal montaggio, ma anzi riesce a coinvolgere e non si sente il peso delle parti tagliate, perché a differenza di Batman v Superman non intacca parti fondamentali del corso degli eventi, intontendo lo spettatore e facendogli pentire di aver speso quasi €8.00 per un film meno che mediocre.

La Justice League funziona, insieme si completa e ogni personaggio mette a disposizione degli altri la parte migliore dei suoi poteri. Anche Batman, che in BvS credeva di essere il dio supremo del mondo, ora capisce che per poter lavorare bene in gruppo, bisogna mettere da parte l’ego.

Risultati immagini per justice league gifI personaggi che abbiamo già visto, come Bruce Wayne e Diana Prince, ancora una volta piacciono al pubblico, soprattutto Wonder Woman, vero leader della squadra. Le nuove entrate invece mi hanno sorpreso piacevolmente, soprattutto Cyborg, di cui abbiamo sentito parlare molto poco durante la campagna pubblicitaria, ma che si è rivelato parte fondamentale per la squadra. Un po’ meno mi ha convinta invece Flash/Barry Allen, interpretato da Ezra Miller. Un adolescente che all’improvviso si ritrova al fianco di grandi supereroi e che con il suo entusiasmo mi ha suscitato molta tenerezza, ma che poi mi ha disturbato – e non poco – durante le sue innumerevoli battute e faccine. Mi auguro vivamente che maturi durante il film da solista… ti prego Flash, non fare la fine di Spider-Man.

Justice League funziona anche dopo il cambio di regia. Ricordo, infatti, che Zack Snyder ha condotto la regia del film ma poi, a causa di una tragedia che ha colpito la sua famiglia, ha dovuto affidare il post produzione a Joss Whedon. Whedon non ha stravolto lo stile di Zack Snyder e non ha apportato modifiche drastiche. Anche la regia è stata abbastanza lineare e tranquilla, anche se molti ora vogliono scoprire la vera versione, quella di Snyder. Non vi nego che anche io sono abbastanza curiosa di scoprire il Justice League di Snyder.

Infine, una menzione a parte deve essere fatta Risultati immagini per justice league gifper la colonna sonora, messa su da Danny Elfman, compositore della prima soundtrack di Batman di Tim Burton. Elfman ha provato a creare una colonna sonora convincente, ma il risultato a me è piaciuto davvero molto poco. D’altronde, ci eravamo abituati con Hans Zimmer e la sua musica travolgente, che conquistava durante le scene, tanto che quasi tutti ricordavano le melodie, più che la trama. Ora invece, la soundtrack è debole e – eliminando le canzoni che già conoscevamo perché riprese dai precedenti film da solisti dei personaggi – poco caratterizzata. I temi affidati ai nuovi supereroi sono quasi del tutto anonime e facilmente rimovibili dalla mente. Mi dispiace perché Elfman mi ha convinta molto con la colonna sonora di Spider-Man di Raimi o La Sposa Cadavere (non ti ringrazierò mai abbastanza per quelle canzoni), ma questa volta mi ha particolarmente delusa.

Bene, finalmente è tutto per Justice League, per la cui recensioni mi ci sono volute due settimane. Spero che l’articolo vi sia piaciuto e vorrei anche sapere – qui nei commenti – quello che invece voi avete provato vedendo l’ultimo cinecomic DC.

Regia: ⭐⭐⭐
Sceneggiatura: ⭐⭐⭐
Recitazione: ⭐⭐⭐
Emozione: ⭐⭐⭐
Voto finale: 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.