il club delle seconde occasioni

Domino Letterario: Il Club delle Seconde Occasioni

Posted on Posted in Libri

Anche per Ottobre abbiamo il Domino Letterario. Questa volta la mia scelta è ricaduta su Il Club delle Seconde Occasioni di Dana Reinhardt.

il club delle seconde occasioniTitolo: Il Club delle Seconde Occasioni

Autrice: Dana Reinhardt

Casa Editrice: DeAgostini

Pagine: 245

Prezzo cartaceo: €12,67

Prezzo eBook: €6,99

Trama: Cosa c’è di peggio che essere scaricati di punto in bianco dalla ragazza che si ama
disperatamente? Niente, River Dean ne è convinto al cento per cento. Perché è proprio quello che gli è capitato in un inaspettato pomeriggio di fine primavera: Penny l’ha mollato, senza una parola, una spiegazione. E senza nemmeno un passaggio a casa. Se n’è andata, lasciandolo da solo, a piedi, dall’altra parte di Los Angeles. River si mette quindi in cammino, deciso ad autocommiserarsi per il resto dei propri giorni. Finché un’insegna richiama la sua attenzione. Un’insegna che promette una Seconda Occasione a chiunque abbia il coraggio di mettersi in gioco. L’insegna di un gruppo di supporto per ragazzi problematici. Senza pensarci due volte, River si unisce al club. È pronto a tutto pur di guadagnarsi la sua seconda occasione. Anche a mentire spudoratamente e a innamorarsi, di nuovo.
Pieno di equivoci esilaranti e personaggi irresistibili, Il Club delle Seconde Occasioni è un vero e proprio caso editoriale: acclamato dalla critica ancor prima della pubblicazione negli Stati Uniti, diventerà un film per Paramount Pictures. Un romanzo che vi farà piangere, ridere e riflettere. Ma soprattutto che vi rimarrà nel cuore per molto, molto tempo.

Recensione

Partirò subito col dire che questa lettura non mi ha suscitato alcuna emozione. Ho trovato il libro un racconto molto piatto, con un avvio abbastanza scontato e uno svolgersi dei fatti molto sottotono.

La storia è molto carina, anche se adatta a una determinata fascia d’età. Il club delle seconde occasioni è un libro adatto agli adolescenti alle prese con le prime cotte e fidanzatini. Un ragazzino si innamorerebbe del protagonista di questo libro e si sentirebbe parte della sua storia. In un mondo in cui si vive tutto amplificato, anche in questo libro una piccolissima cosa, come la separazione dalla prima fidanzatina, sembra un ostacolo insormontabile.

Quindi quello che fa River è inventarsi una grande bugia per poter unirsi al club delle seconde occasioni e, su questa menzogna, costruirsi una vita parallela, che l’aiuterà a fuggire dal suo mondo sgretolato e tornare a stare bene.

La scrittura in prima persona e la diretta interazione del protagonista con il lettore, permette a quest’ultimo di entrare nel mondo di River e vivere, insieme a lui, un pezzetto della sua vita. Lo stile è molto semplice, con un linguaggio proprio di un diciassettenne, rendendo la lettura molto scorrevole, finendo il libro in pochissimo tempo!

Questo libro non è assolutamente uno dei migliori di quest’anno, ma è senza dubbio un libro adatto solo ai più piccoli, che potrebbero apprezzarlo molto di più.

La brevissima recensione è finita, vi lascio con l’immagine del domino. Al mese prossimo!

Baci, Maria.

14479683_10154149403792903_7084955748991709020_n

P.S Se vuoi essere sempre aggiornato sui nostri articoli, clicca qui e lascia un Mi piace 😀 Ciao.

28 thoughts on “Domino Letterario: Il Club delle Seconde Occasioni

  1. Io l’ho letto e l’ho trovato carino, concordo sul fatto che sia indirizzato a un pubblico giovane. Nonostante questo mi è piaciuto lo stile è anche il messaggio che vuole trasmettere il romanzo 🙂

  2. In effetti mi sembra adatto a un pubblico molto giovane, per questo quando è uscito non l’ho inserito tra le letture, direi che mi hai confermato la sensazione 🙂

  3. A me non attira ma l’ha letto la mia collaboratrice a cui è piaciuto. Non so, quando un libro non cattura particolarmente la mia attenzione c’è poco da fare anche se me lo consigliassero in molti.

    1. Sono anche io così, un libro deve attirarmi particolarmente altrimenti non lo scelgo. Questo però mi è stato inviato e per la collaborazione con la casa editrice ho dovuto leggerlo. Una lettura veloce, ma che mi ha lasciato poco e niente!

  4. L’indifferenza è una brutta bestia! Se una cosa ci è indifferente si hanno poche cose da dire, e a volte preferire essere colpita in modo negativo così avrei comunque sia molte cose da scrivere. Quando ho letto il titolo e la sinossi sapevo che non mi avrebbe attirato, ma ho pensato ‘forse una recensione di Maria mi farà cambiare idea’. Mai pensiero fu più sbagliato xD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.