Da Jumanji a Downsizing: la programmazione di Words per Gennaio 2018

Posted on Posted in Film

Questo tipo di articolo di solito esce il primo di ogni mese, ma dato che io sono una che non mantiene le scadenze, ecco che vi consiglio – ormai al 17 genaio – un po’ di film per questo mese, e alcuni di questi li troverete anche già al cinema.

JUMANJI: BENVENUTI NELLA GIUNGLA

Quattro adolescenti vengono messi in punizione a scuola e costretti a pulire uno scantinato. Uno di loro trova un vecchio videogioco. Decidono di provarlo, peccato che Jumanji (così si chiama il videogioco) non sia uguale a tutte le piattaforme create per i ragazzi. I quattro ragazzi smetteranno di utilizzare telecomandi e schermi televisivi, per catapultarsi direttamente all’interno del gioco. Potranno uscirne solo se completeranno tutti i livelli.

Più che un remake, questo sembra un insolito continuo del film con Robin Williams, ancora tanto amato dai cinefili di tutto il mondo e non solo. In chiave moderna si ritorna nella giungla, con The Rock – che personalmente non mi fa impazzire – e un fantastico Jack Black – che invece amo. Mi sono incuriosita al film, semplicemente per capire cosa si sono inventati e se è abbastanza divertente. Non vi nego che sono scettica, soprattutto per The Rock, che no, non odio, ma non posso nemmeno dire che mi sia estremamente simpatico. Il film è uscito al cinema il 1° Gennaio, ma io ancora non l’ho visto… Devo rimediare!

DOWNSIZING – VIVERE ALLA GRANDE

Una coppia di sposi, per risolvere i loro problemi decidono di sottoporsi al processo di ridimensionamento. Il marito sembra estremamente convinto e inizia questo suo processo, ma la moglie si tira indietro.

Con Matt Damon, questo film mi ha convinto fin dal primissimo trailer. Ne ho sentito parlare durante il festival di Cannes e da allora ho atteso questo mese per vedere questo film che sembra spensierato, ma che credo potrà sorprenderci. Il film uscirà il 25 gennaio al cinema.

TUTTI I SOLDI DEL MONDO

Tratto da una storia vera, Tutti i soldi del mondo ricostruisce il rapimento del 1973 di John Paul Getty III. Un rapimento che ha fatto scalpore soprattutto per la totale indifferenza del nonno della vittima, restio al pagamento del riscatto.

Questo è un film che ha tutte le carte in regola per avere qualche nomination agli Oscar. Io mi sono fatta convincere principalmente dalla regia di Ridley Scott e dal fatto che la pellicola fosse tratta da una storia vera. Tutti i soldi del mondo ha dovuto superare diversi ostacoli prima di arrivare al cinema (una delle tante è la sostituzione di Kevin Spacey con Christopher Plummer nel ruolo di Paul Getty), ma che dal 4 gennaio sta soddisfacendo molti critici e fan.

VI PRESENTO CHRISTOPHER ROBIN

Vi presento Christopher Robin racconta la sorprendente storia dell’uomo che ha creato Winnie The Pooh, l’orsacchiotto che ha donato un sorriso a tutto il mondo devastato dalla guerra.

Indovinate perché ho scelto anche questo film? Sì, perché è tratto da una storia vera e in più perché racconta la nascita di uno dei mondi con il quale sono cresciuta. Winnie The Pooh ha accompagnato la mia famiglia fin da quando ero piccola, quindi sapere – attraverso la magia del cinema – come è nato mi avvicina ancora di più alla mia infanzia. Il film è dal 3 gennaio al cinema.

L’ORA PIÙ BUIA

Inghilterra 1940, poco dopo l’inizio della II Guerra Mondiale. Churchill viene nominato primo ministro e sarà costretto a risollevare le sorti dell’Inghilterra nei successivi cinque anni, diventando una delle figure politiche più potenti.

Il prossimo esame che dovrò dare all’università è Storia Contemporanea, la parte del ‘900. Sono abituata, quando devo studiare gli esami di storia, a vedere video documentari, film e serie tv sugli argomenti che sto trattando, perché la memoria fotografica mi aiuta molto di più del libro. Ora, cosa c’è di meglio del rifugiarmi al cinema e vedere una pellicola su Churchill? Se poi ci mettete che a interpretare il protagonista è Gary Oldman, beh dal 18 gennaio me ne vado al cinema.

FABRIZIO DE ANDRÉ – PRINCIPE LIBERO

“Essere anarchico vuol dire darsi delle regole prima che te le diano gli altri”, così esordisce Luca Marinelli nel trailer di Fabrizio De André – Principe Libero, il biopic sul maestro, colui che ha fatto della musica italiana vera arte. Un film che sarà al cinema eccezionalmente il 22 e 23 Gennaio e che io non vedo l’ora di vedere.

CHIAMAMI COL TUO NOME

Oliver è un accademico che arriva nella famiglia Perlman per aiutare il padre di Elio – adolescente sensibile e istruito – con la ricerca della cultura greca. L’incontro tra i due ragazzi renderà l’estate indimenticabile.

Mi sono convinta ad aggiungere questo film perché ne ho sentito parlare ovunque e perché si pensa sia il nuovo capolavoro mondiale, che vincerà mille mila Oscar e di cui ne sentiremo parlare per anni. Quindi perché perdersi un gran bel film? Dal 25 gennaio al cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*